difficoltà
Media
tempi
3h
dosi per
4 persone
calorie
450
ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il Montblanc è un dolce al cucchiaio a base di castagne e panna montata di origine francese, ma oggi diffuso in Piemonte e Lombardia. Il tipo di castagne da utilizzare nella preparazione di questa ricetta sono i marroni, castagne dalle dimensioni più grandi e dal sapore dolce. La realizzazione di questa ricetta è abbastanza semplice, una volta sbucciate le castagne, infatti, basta farle bollire nel latte per ottenere una purea alla quale si aggiunge il cacao e il rum. La purea di castagne viene passata poi al setaccio con lo schiacciapatate e disposta su di un piatto, a formare una montagna, dopodiché ci si può divertire a guarnire il tutto con la panna montata con l’aiuto di una sac a poche da pasticciere.

Come preparare il Montblanc.

Lavate le castagne (1), incidetele a croce con un la punta di un coltellino e disponetele successivamente in una pentola con l’acqua che le vada a ricoprire completamente (2). Mettete la pentola sul fuoco per almeno 20 minuti, aggiungendo acqua se necessario. Una volta lesse le castagne, scolatele e aspettate che si raffreddino leggermente prima di cominciare a sbucciarle, oppure munitevi di guanti per evitare di scottarvi. È importante che non si raffreddino fino a seccarsi perché altrimenti fareste troppa fatica a togliere le pellicine (3).

Mettete a cuocere le castagne con il latte, lo zucchero e la vaniglia per almeno 30 minuti (4). Una volta cotte, scolatele e passatele al setaccio nello schiacciapatate e raccogliete la purea in una ciotola (5). Aggiungete alla purea di castagne il cacao e il rum (6).

Lavorate con un cucchiaio ed amalgamate fino a rendere compatto il tutto (7). Nel frattempo, montate la panna con lo zucchero a velo con la frusta elettrica (8). Una volta montata la panna ben ferma, trasferitela nella sac à poche con la bocchetta a stella. Prendete l’impasto di castagne e ripassatelo nello schiacciapatate, andando a formare una montagna sul piatto di portata (9).

Decorate con ciuffetti di panna montata (10) la base della vostra montagna (11) e riprendete il motivo sulla superficie. Infine, spolverizzate con zucchero a velo e cacao amaro, a vostro piacimento (12).

Consigli.

Dato che il Montblanc è un dolce al cucchiaio, potete servirlo disponendo in una coppetta uno strato di purea di castagne, la panna montata e spolverare con il cacao amaro e rottami di marron glacè.

Storia del Montblanc.

Il Montblanc deve il suo nome proprio alla montagna perennemente innevata, situata nelle Alpi nord-occidentali, tra la Valle d’Aosta e l’alta Savoia, per i francesi Mont Blanc, per gli italiani Monte Bianco. Questo dolce molto probabilmente ha origini francesi e potrebbe essere nato sotto il regno di Savoia quando erano unite Piemonte e Francia. Infatti, ancora oggi, è diffuso principalmente nelle regioni italiane di confine, ovvero Piemonte e Val d’Aosta. La ricetta originale vorrebbe l’aggiunta della meringa alla francese, che si ottiene montando a neve ben ferma gli albumi con lo zucchero e poi cuocendo in forno a basse temperature.

Varianti.

Montblanc al cioccolato.

Il montblanc al cioccolato è una variante tipica del montebianco e, al posto del rum, si può usare un liquore al cioccolato. Inoltre, per un risultato più goloso, potreste aggiungere il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria alla purea di castagne oppure ricoprire il dolce in fase di guarnizione. Infine, decorate con panna montata e granella di meringa.