ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli involtini di platessa gratinati sono un secondo piatto molto saporito e chic e una ricetta per nulla complicata da preparare. Il profumo di mare avvolgerà la vostra casa in men che non si dica. Si preparano in pochissimo tempo: 10 minuti per la preparazione e mezz'ora per la cottura. Potete abbinare questo piatto con contorni di verdure, come zucchine e pomodori, oppure abbinarlo ai gamberi o a salumi come prosciutto crudo e speck. Ricca di zinco e potassio, la platessa è una soluzione light e molto digeribile e il segreto per rendere gli involtini di platessa così buoni è l'uso di prezzemolo freschissimo.

Come preparare gli involtini di platessa gratinati

Tagliate le cipolle a fette sottilissime in un tagliere (1). Raccoglietele in una ciotola con prezzemolo e sale (2). Aggiungete dell'olio e girate con un cucchiaio. Tagliate a fettine lunghe e sottili la platessa (3) usando il coltello o le forbici. 

Disponete il condimento lungo il filetto (4). Arrotolate i filetti partendo dall'estremità formando una chiocciola (5). Aggiungete il pangrattato (6) e cuocete a forno preriscaldato a 180° per 30 minuti. Togliete dal forno e aggiungete sopra una spruzzata di succo di limone. 

Consigli.

Gli involtini di platessa gratinati, ripieni di prezzemolo, sono ottimi anche se gustati in padella. Potete infatti cuocerli con un coperchio a fiamma dolce dopo aver fatto rosolare il condimento nel tegame in cui li adagerete. Per avere una consistenza perfetta azionate il grill a cinque minuti dalla cottura. Non spaventatevi se all'inizio il pesce perderà molta acqua. Specie se il pesce è congelato lo farà di suo ma poi si asciugherà alla svelta durante la cottura.

Varianti.

Ci sono tanti altri modi per assaporare gli involtini di platessa gratinati: per prima cosa potete provare a cucinare degli involtini di platessa e salmone, dal forte gusto di mare. Dovrete arrotolare insieme alla platessa anche una fettina dell'altro pesce. Stesso procedimento ma sapore molto più deciso con gli involtini di platessa al pesto. In questo caso dovrete preparare un pesto leggero per esempio al basilico, che garantirà al pesce un sapore robusto.

Conservazione.

Gli involtini di platessa possono resistere per massimo due giorni. Il gusto perderà sicuramente se fate passare troppo tempo e il pesce risulterà molto secco. Potete congelare il tutto prima di cuocere al forno ma solo se avete usato del pesce non congelato.