ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli gnocchi di patate ripieni sono un primo piatto goloso, semplice da preparare e dal gusto unico. Nella nostra ricetta utilizzeremo dei profumatissimi funghi porcini ma potete scegliere il ripieno che meglio si sposa con gli gnocchi, come mozzarella, gorgonzola o melanzane. Lo stesso vale per il condimento, che dovrà essere scelto in base al ripieno per esaltare al meglio il sapore del piatto. Ma vediamo come prepararli!

Come preparare gli gnocchi di patate ripieni.

Cuocete le patate intere, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate. Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro e aggiungete la crema di funghi, le patate, i tuorli e un po' di sale. Impastate accompagnando pian piano farina, tuorli e patate senza mettere troppa forza: in questo modo gli gnocchi saranno morbidi ma non collosi. Con l'impasto formate una palla, copritela con della pellicola trasparente e lasciate riposare per un quarto d'ora.

Pulite i funghi, strofinateli con un panno di cotone umido e tagliateli a pezzetti. Fate riscaldare in una padella antiaderente 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e uno spicchio d'aglio e saltate i funghi per circa un minuto. Ora frullatene 2 cucchiai eliminando l'aglio e aggiungendo sale e pepe. Unite in una terrina i funghi a pezzetti con quelli frullati.

Trascorso il tempo necessario, stendete la pasta con il mattarello su un piano infarinato, per evitare che si appiccichi e sia difficile da lavorare. La pasta dovrà avere uno spessore di circa 4 mm. Con un coppapasta ricavate dei dischi di 7 cm di diametro. Con la pasta che avanza riformate dei fogli per ricavarne altri dischi fino ad esaurimento della pasta.

Mettete al centro di ogni disco i funghi trifolati e richiudete a mezzaluna, sigillando bene i bordi per evitare che la farcia fuoriesca durante la cottura.

Lessate gli gnocchi di patate ripieni in acqua bollente salata fino a che non giungeranno a galla. Lasciate cuocere ancora un minuto e poi prelevateli con un mestolo forato. Adagiateli in una padella e conditeli con il burro fuso, il parmigiano grattugiato e il prezzemolo. Potete aggiungere anche del tartufo per donare ancora più profumo e sapore al piatto.

Consigli.

Per realizzare gli gnocchi scegliete patate farinose e un po' più vecchie: devono essere asciutte e contenere poca acqua, così richiederanno poca farina durante l'impasto e risulteranno più morbidi.

L'impasto dovrà essere lavorato velocemente, facendo intiepidire prima le patate, per evitare che diventi troppo elastico e quindi gommoso durante la masticazione.

Ricordate che le patate devono essere bollite con tutta la buccia e devono essere schiacciate bene per evitare che l'impasto sia troppo morbido: in questo modo non dovrete aggiungere altra farina.

Cuocete gli gnocchi in una pentola grande: vanno immersi dopo averli leggermente scossi per liberarli dalla farina in eccesso. Non girateli troppo durante la cottura perché potrebbero perdere la loro forma.

Non utilizzate mai la scolapasta: in questo modo rischierete di ammassarli rovinandone la forma. Utilizzate sempre il mestolo forato.