ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La crema inglese è una delle creme più utilizzate in pasticceria, un classico dessert al cucchiaio a base di tuorli, zucchero e latte da servire in una coppa accompagnato da lingue di gatto , che potrete realizzare con gli albumi avanzati, oppure savoiardi, frutta secca, ma anche servita calda su torte, panettoni, plumcake. A differenza della crema pasticcera, la crema inglese si prepara senza farina: può quindi essere consumata anche da chi è intollerante al glutine. La ricetta è molto semplice ma bisogna eseguire bene tutti i passaggi e soprattutto non far arrivare la crema ad ebollizione: altrimenti potrebbe formare dei grumi, perdendo la sua fluidità. Ma ecco come preparare questa squisita salsa dalla consistenza vellutata in modo perfetto.

Come preparare la crema inglese.

Prelevate la scorza di un limone biologico, evitando la parte bianca.(1) Incidete poi la bacca di vaniglia (2) prelevandone i semi. Versate il latte in una pentola e aggiungete i semini di vaniglia e la scorza di limone.(3) Fate cuocere a fuoco lento girando di continuo con una frusta e portate il latte fin quasi al bollore e spegnete.

Dividete i tuorli dagli albumi, metteteli in una ciotola e sbatteteli con la frusta. Aggiungete poi lo zucchero e un pizzico di sale e continuate a mescolare fino ad ottenere una consistenza omogenea.(4) Versate il latte a filo sulle uova sbattute con lo zucchero e mescolate. Fate cuocere la crema a fuoco lento oppure a bagnomaria, ma sempre a fuoco basso, mescolando di continuo.(5) Quando si sarà addensata versatela in una ciotola più grande, che inserirete in un contenitore più capiente nel quale avrete messo del ghiaccio: in questo modo la crema si raffredderà in poco tempo restando fluida. Una volta raffreddata, coprite la ciotola con della pellicola trasparente, fate riposare a temperatura ambiente e poi utilizzatela come dolce al cucchiaio o come salsa per accompagnare i vostri dolci. (6)

Consigli.

La temperatura della crema non dovrà mai superare gli 84°. Se non avete un termometro da cucina, potete valutare se la crema è pronta facendo la prova del cucchiaino: immergetelo nella crema e, se una volta estratto, il suo dorso sarà velato, allora la crema inglese è pronta.

Se la vostra crema inglese dovesse formare dei grumi potete recuperarla in questo modo: passatela subito in una ciotola fredda, aggiungete alla crema 1 cucchiaio di acqua fredda, mescolate bene e poi trasferitela in un'altra ciotola, facendola passare attraverso un colino a maglie strette.

Un altro modo per verificare che la crema sia pronta è quello di fare un segno con il dito sul mestolo coperto di crema: se la traccia scompare subito significa che la crema non è ancora pronta.

Se volete addensare la crema inglese potete aggiungere 20 gr di amido di mais sciolto in acqua fredda da aggiungere poi al composto sul fuoco.

Per aromatizzare la vostra crema inglese potete utilizzare, al posto della scorza di limone, qualche goccia di fiori d'arancio.

La crema inglese è l'ideale per accompagnare dolci secchi in modo da bilanciarne le consistenze.

Come conservare la crema inglese.

Potete conservare la crema inglese in frigo coperta con pellicola trasparente o all'interno di un contenitore ermetico, per non più di 2 giorni.