ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I cookies con gocce di cioccolato sono in assoluto i biscotti simbolo americani, chi non li ha mai visti preparare in qualche film?! Conosciuti anche come Chocolate Chip Cookies, sono dei biscotti al burro estremamente facili da preparare non solo perché richiedono pochi ingredienti, ma soprattutto perché le fasi di preparazione sono davvero poche.
Risultano versatili e si conservano a lungo.
Scopriamo insieme come prepararli e come ottenere delle golose varianti.

Come preparare i cookies con gocce di cioccolato.

Accendete il forno a 190°C.
Sciogliete il burro o a bagnomaria o al microonde (1). In una terrina, mettete la farina e aggiungete lo zucchero di canna (2), quello bianco (3) e mescolate il tutto per bene.

Unite il burro fuso (4), mescolate facendolo assorbire, aggiungete l'uovo (5) e per ultimo le gocce di cioccolato (6) facendo attenzione a lavorare il tutto il meno possibile con le mani così da non farle sciogliere.

Unite infine il bicarbonato (7) e il sale.
Riponete il composto in frigorifero per 20 minuti.
Trascorso il tempo, formate delle palline grandi quanto una noce (8) e disponetele, abbastanza distanti tra loro (in forno tenderanno ad appiattirsi ed a raddoppiare il loro diametro), sulla placca del forno (9) rivestita con carta forno se non dovesse essere antiaderente.
Cuocete per circa 8-10 minuti (dato che il tempo varia in base al tipo di forno, io vi consiglio di stare attenti al colore che dovrà essere dorato, se avete qualche dubbio potete anche uscirli dal forno per controllarli, non si rovinano).
Una volta cotti, fate raffreddare su una gratella (caldi saranno molto morbidi, diventeranno più croccanti man mano che raffredderanno).

Storia dei cookies americani.

Sembra che le origini dei cookies vadano rintracciate negli anni ’30. Ruth Wakefield era solita preparare per gli ospiti del Toll House Inn dove lavorava dei deliziosi biscotti.
La storia narra che un giorno terminò il cioccolato cremoso che utilizzava per realizzarli, così ne utilizzò uno ridotto in piccoli pezzi. Il produttore del cioccolato che Ruth utilizzò resto felice, così come lei e i suoi ospiti, del risultato che ne derivò tanto da iniziare a produrre gocce di cioccolato e, dopo averne ottenuto il permesso, a riportare sulla confezione di queste la ricetta inventata dalla .

Varianti.

Per le varianti dei cookies, partendo dall’impasto base, potrete sostituire le gocce di cioccolato con confetti di cioccolato, ma anche aromatizzarlo con scorza d’agrumi, vaniglia, aggiungere frutta secca o disidratata. Renderli ancora più croccanti con petali di mais o riso soffiato.
Sostituendo 30 g di farina con altrettanti di cacao, otterrete una versione totalmente al cioccolato, csì come utilizzando un mix di farine senza glutine, oppure due parti di fecola di patate e una di farina di riso , una versione completamente senza glutine.
I cookies si prestano anche ad essere ripieni; basterà per ognuno realizzare due dischi di pasta e porre al centro il ripieno desiderato, niente limite alla fantasia, potrà essere un quadratino di cioccolato al latte, fondente o bianco o, ancora, un cucchiaino di nutella o di crema.

Conservazione.

I cookies con gocce di cioccolato possono essere conservati sino a due settimane se riposti in un contenitore di vetro con chiusura ermetica.

Consigli.

  • Lavorate l’impasto quando è appena uscito dal frigo, se dovesse riscaldarsi troppo, riponetelo per qualche altro minuto al fresco;
  • non limitatevi nel mixare diversi tipi di cioccolato con anche frutta secca e altre goloserie;
  • utilizzate il sale grosso invece di quello marino e siete amanti del contrasto dolce/sapido.