ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La cheesecake al limone è una torta formata da una base di biscotti e uno strato di crema al formaggio aromatizzata al limone. La variante al limone di questa cheesecake è facile e veloce da realizzare dove si incontrano il gusto avvolgente e morbido della crema al formaggio e il sapore degli agrumi conferito dalla gelatina.

Tritate finemente i biscotti digestive, poneteli in una ciotola e mescolateli con il burro sciolto (1).  Foderate uno stampo di 26 cm con i biscotti compattando con delicatezza (2).  Ammorbidite il formaggio spalmabile con l'aiuto di una frusta o in planetaria (3).

Una volta che il formaggio sarà ben ammorbidito incorporate poco alla volta lo zucchero e la farina (4). Aggiungete una alla volta le uova, aspettando che vengano di volta in volta assorbite dal composto (5). Versate il composto ottenuto all'interno dello stampo facendo attenzione alla base di biscotti (6).

Cuocete in forno a 170° C per 40 minuti in modalità statica, quindi abbassate la temperatura a 130°C, coprite con carta alluminio e cuocete per altri 30 minuti (7). Nel frattempo ponete l'acqua, zucchero, la buccia e il succo di limone in un pentolino e fate cuocere per 5 minuti prima di aggiungere la gelatina ammorbidita e strizzata (8). Versate la geleé ottenuta sulla cheesecake e fate riposare in frigorifero per almeno 3 ore prima di servire (9).

Consigli di preparazione.

  • Per rendere la vostra cheesecake più leggera potete dimezzare la dose di burro nella base di biscotto e sostituire con miele, così come potete utilizzare un formaggio spalmabile light.
  • Per assicurarsi che la base di biscotto sia solida potete conservarla per qualche minuto in congelatore prima di versarci l'impasto.
  • Aggiungete la carta alluminio se la superficie inizia a colorarsi presto rispetto al tempo di cottura ultimata.
  • Filtrare la vostra geleè per assicurarvi di eliminare le impurità ed eventuali grumi.

Cenni storici.

Oggi tutti conosciamo la cheesecake, entrata di prepotenza e con ottime ragioni nella classifica dei dolci preferiti ma, per risalire alle sue origini, bisogna andare parecchio più indietro e soprattutto bisogna cambiare continente. Pare infatti che il primo cheesecake sia nato addirittura nel 2000 a. C. in Grecia, nell'isola di Samos. Più tardi, nel 230 a.C. , lo scrittore Ateneo metterà per iscritto la prima ricetta che  è a oggi la più antica ricetta greca sopravvissuta. Successivamente i romani hanno conquistato la Grecia e ne hanno ereditato la ricetta. Il formaggio, mescolato alle uova, veniva pressato e cotto sotto mattoni e veniva servito caldo con il nome di Libuma nelle occasioni speciali. Con l'espansione dell'impero romano questa ricetta ha viaggiato praticamente in ogni angolo d'Europa e ognuno ha cercato di creare la propria variante. Nel 1545 appare per la prima volta in un libro di cucina, preparato dalla corte di Enrico VII in Inghilterra. Ma è soltanto tra il 1700 e il 1800 che il cheesecake inizia a somigliare davvero alla torta così come la conosciamo oggi. In questo periodo infatti il lievito viene sostituito dalle uova sbattute per dare corpo e volume alla torta, assumendo tutti gli aspetti di dessert, portato in America proprio dagli europei.

Conservazione.

La cheesecake al limone può essere conservata per un paio di giorni, coperta, ad una temperatura di 8-10 gradi.