ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La carbonara di mare è una variante gustosa e cremosa della pasta alla carbonara romana, condita con uova e guanciale. In questa ricetta al posto del guanciale troviamo vari tipi di pesce, principalmente quelli più pregiati con una carne tenera, come il salmone, il pesce spada, il tonno fresco. Si procede un po' come per la carbonara classica, il formato di pasta più indicato è sicuramente quello lungo, meglio scegliere gli spaghetti, mentre il pesce va tagliato a cubetti e cotto in padella con un filo d'olio e aglio. L'abbinamento con le uova può lasciare un po' perplessi, ma vi assicuro che il risultato è sorprendente, è un primo piatto cremoso, semplice ma raffinato, che accompagnato ad un buon bicchiere di vino bianco potrà stuzzicare il palato anche dei più scettici. Nella ricetta che vi propongo ho utilizzato i tranci di salmone e pesce spada, ma potete aggiungere anche il tonno, l'importante è che scegliate pesce fresco, non congelato. Questo piatto si presta a numerose varianti perché si sposa bene anche con frutti di mare come cozze e vongole, oppure con i gamberi, i calamari, insomma a voi la scelta!

Come preparare la carbonara di mare.

Per prima cosa mettete a bollire l'acqua per la pasta. Prendete i tranci di pesce e dopo aver tolto via la pelle, tagliate il salmone (1) e il pesce spada (2) in modo da ottenere dei cubetti (3).

In una padella fate scaldare l'olio con uno spicchio d'aglio, versate i cubetti di pesce, salate e pepate e fate cuocere per qualche minuto (4), fino a che il pesce avrà assunto un colorito abbastanza chiaro. Intanto, appena l'acqua bolle, versate gli spaghetti e considerate il tempo necessario per una cottura al dente. Nel frattempo, in una ciotola rompete l'uovo, aggiungete i tuorli, il sale, il pepe, e mescolate con una frusta (5), aggiungendo man mano anche il parmigiano grattugiato (6).

Prima di scolare la pasta aggiungete al composto a base di uova un cucchiaio di acqua della pasta, dopodiché scolate gli spaghetti e versateli nella ciotola con le uova, amalgamando il tutto con l'aiuto di una forchetta (7). Infine versate gli spaghetti nella padella in cui avete cotto il salmone e il pesce spada e mantecate la pasta con il sugo di pesce, a fuoco spento (8). Tritate grossolanamente il prezzemolo e guarnite il vostro piatto di spaghetti alla carbonara di mare (9).

Consigli.

  • Aggiungete un cucchiaio di acqua della pasta al composto a base di uova per ottenere una cremina adatta ad avvolgere gli spaghetti. Se avete in mente di cuocere più pasta e le uova vi sembrano poche, aggiungete un altro tuorlo, più o meno ogni 100 gr.
  • Gli spaghetti sono i più indicati per questo piatto, ancor meglio gli spaghettoni o i vermicelli, ma se preferite un tipo di pasta corta, potete scegliere le mezze maniche rigate, che sono usate spesso anche per la carbonara classica.
  • Se volete mantenervi saldi alla tradizione, aggiungete qualche pezzetto di guanciale.
  • Non fate stracuocere le uova, amalgamate sempre la pasta alla cremina a base di uova a fuori dal fuoco, per evitare l'effetto "uova strapazzate".
  • Non è consigliabile conservare la carbonara di mare ma consumarla al momento.

Varianti.

Carbonara di mare con cozze e vongole.

La carbonara di mare può essere arricchita anche dai frutti di mare, come cozze e vongole: mettete le cozze in una padella sul fuoco e coprite con un coperchio, aspettando che si aprano. Man mano toglietele dalla padella ed appoggiatele in una ciotola. Filtrate l'acqua delle cozze e sgusciatele quasi tutte, tenendone alcune da parte per guarnire il piatto. Seguite lo stesso procedimento per le vongole. Dopodiché condite la pasta con la cremina a base di uova, e alla fine aggiungete i frutti di mare cotti e un cucchiaio di acqua delle cozze. Guarnite con le cozze e le vongole tenute da parte e con il prezzemolo tritato.