ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il burrito, chiamato anche taco de harina, è un piatto della cucina tex-mex ed è una tortilla di farina farcita con carne di pollo (burrito di pollo) o di manzo, se parliamo di burritos di carne, oppure con verdure, nella sua versione vegetariana light. La versione americana prevede anche riso, lattuga, pomodori, formaggio e guacamole aumentando, così, lo spessore della tortilla di farina (per farlo senza glutine usate farina di riso) che deve essere solo leggermente grigliata. Burrito è una parola che deriva dallo spagnolo e significa "piccolo asino" ed è uno street food che potrebbe farvi innamorare al primo colpo.

Come si preparano i burritos.

Per preparare i burritos fatti in casa dobbiamo, per prima cosa, tagliare tutte le verdure a strisce e togliere i semini ai pomodori. Soffriggiamo in padella la cipolla con olio e sale a piacere e aggiungiamo i peperoni. Una volta che questi si saranno ammorbiditi, aggiungiamo i pomodori e solo alla fine il mais. Queste verdure hanno infatti tempi di cottura differenti. Una volta pronte le verdure, scaldiamo un’altra padella e prepariamo l'impasto dei burritos, le tortilla (piadine), facendole dorare su entrambi i lati, evitando però di renderle croccanti perché potrebbero non arrotolarsi più. Ora che la piadina è pronta possiamo riempirla, prima aggiungendo il formaggio in modo che possa sciogliersi, e poi completando con le verdure, i fagioli, la salsa guacamole e le olive. Arrotoliamo bene e tagliamo a metà. Serviamo con altra salsa guacamole e fagioli. Quanto alle porzioni, ovviamente dipendono da quanto appetito abbiamo e da quanto amiamo farcire le tortillas.

Come si preparano i fagioli per i burritos?

Soffriggiamo una cipolla e portiamo a bollore i fagioli nella stessa acqua in cui li abbiamo lasciati riposare per una notte, aggiustiamo di sale e lasciamo cuocere fino a quando saranno pronti.

Burritos messicani: la video ricetta.

Varianti.

I burritos possono essere farciti in vario modo e sono differenti dai tacos messicani perché sono preparati con tortillas di farina invece che di mais. Quindi esistono varianti solo della farcitura e ve ne suggeriamo due

Burritos con chili di carne.

La preparazione è identica a quella del burrito classico ma il ripieno si prepara in base alla ricetta del chili di carne.

Burritos di pollo con peperoni.

Chiamato anche fajitas, è un piatto molto piccante, soprattutto per la presenza del mix di spezie.

Origini.

Burritos è un nome che ha origine durante la Rivoluzione Messicana quando un venditore di cibo, Juan Méndez, per conservare il cibo al caldo cominciò ad avvolgerlo in una grande tortilla. Quest'idea fu un successo al punto che Méndez comprò un "burro", cioè un asino, e di andare oltre i confini del Messico per vendere la sua invenzione.

Oggi il burrito è molto conosciuto negli Stati Uniti e in Canada, probabilmente grazie alla disponibilità elevata di tortilla di farina di grano, ma in Messico è raro trovarlo nonostante sia percepito come un piatto della cucina messicana.