ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le brioche di Pasqua sono la ricetta perfetta per una colazione o una merenda soffice e profumata: coroncine morbide arricchite con uova colorate al centro, l'ideale per i giorni di festa e per dare colore alla tavola pasquale. Questa brioche può essere preparate in ogni periodo dell'anno: vi basterà eliminare l'uovo colorato e dare a questo squisito pane dolce la forma che desiderate per creare trecce, panini, arricchiti con uvetta, frutta secca, canditi. Un pan brioche molto versatile che si presta anche a farciture salate. Ma vediamo come preparare la brioche di Pasqua per allietare i giorni di festa con questo dolce soffice e irresistibile.

Come preparare le brioche di Pasqua.

Per realizzare l'impasto della brioche di Pasqua inserite in una ciotola la farina, sia la 00 che la manitoba, lo zucchero e un pizzico di sale. Aggiungete il lievito precedentemente sciolto nel latte tiepido e impastate. Inserite ora le uova battute e lavorate l'impasto per qualche minuto: l'impasto risulterà un po' appiccicoso. Lasciate riposare per 2 ore.(1) Mentre l'impasto riposa ripiegate la parte esterna verso il centro ogni mezz'ora circa. Dopo inserite l'impasto nella planetaria (2) azionatela a velocità alta e aggiungete il burro a pezzetti. Spegnate l'impastatrice e fate riposare l'impasto per almeno 10 minuti. Azionate di nuovo e continuate la lavorazione fino a completa incordatura quando cioè l'impasto è omogeneo e lucido e si stacca facilmente dalla ciotola.(3)

Se volete decorare la brioche di Pasqua con le uova sciogliete 3 o 4 gocce di colorante alimentare in poca acqua e dipingete con un pennello solo la parte superiore delle uova, così da non trasferire il colorante anche sulla brioche, e fate asciugare bene.

Trasferite l'impasto in un contenitore unto di burro, coprite con la pellicola per alimenti e lasciate in frigo per circa 2 ore. Trascorso il tempo necessario sgonfiate l'impasto con le mani e poi trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata (4) e dividetelo in 5 palline della stessa dimensione. Ogni pallina dovrà essere divisa in due per formare dei cordoncini sottili circa 15 cm e lunghi 40 cm, intrecciate le due parti e chiudeteli a coroncina. Se non volete inserire l'uovo al centro potete avvolgere semplicemente su se stesso il cordoncino.(5) Una volta formate tutte le coroncine mettetele su una teglia ricoperta da carta forno e lasciate la giusta distanza, per permettere alle brioche di crescere senza attaccarsi. Aggiungete l'uovo precedentemente colorato e fate lievitare nel forno spento con la luce accesa per altre 2 ore. Prima di infornare pennellate le coroncine con uovo sbattute e un po' di latte senza sporcare le uova e poi aggiungete i confettini colorati. Cuocete in forno ventilato già caldo a 200° per 20 minuti o comunque fino alla doratura. Sfornate e fate raffreddare prima di servire.(6)

Consigli.

Le uova decorative dovranno essere crude quindi lavatele molto bene prima di colorarle: cuoceranno in forno insieme alla brioche. Potete anche lasciarle nude senza utilizzare il colorante alimentare.

Al posto delle uova di gallina potete guarnire le vostre brioche di Pasqua con le uova confettate che però vanno messe dopo la cottura, altrimenti si sciolgono. Procedete in questo modo: fate cuocere le brioche con un uovo di gallina al centro, terminata la cottura staccate delicatamente l'uovo e sistemate al centro della brioche l'uovo confettato.

Potete sostituire i confettini colorati con della granella di zucchero.

Se il forno vostro forno non ha l'opzione per utilizzarlo ventilato allora procedete in questo modo: 20 minuti prima di infornare accendete il forno a 200° e mettete una pentola sul fondo del forno. Prima di infornare le brioche versate nella pentola un bicchiere d'acqua. Servirà a garantire la giusta umidità per una cottura perfetta.

Come conservare le brioche di Pasqua.

Le brioche di Pasqua si possono conservare fino a 5 giorni in un contenitore con chiusura ermetica o all'interno di un sacchetto per alimenti ben chiuso. Ideale quindi da consumare a merenda o colazione anche nei giorni successivi alla Pasqua: il pan brioche si manterrà morbidissimo.

Potete anche congelarle, eliminando però l'uovo al centro. Una volta scongelate vi basterà riscaldarle per gustarle belle soffici.