ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le uova ripiene sono un antipasto italiano semplice e classico, tipico del pranzo pasquale, che vi presento in due differenti varietà: ripiene di tonno e olive oppure, nella seconda versione, con pomodori secchi sott'olio e acciughe. Sono uova sode farcite con un ripieno che si frulla assieme ai tuorli sodi per creare una crema dalla consistenza vellutata per guarnire i gusci di albumi.

Uova ripiene di tonno e olive: come prepararle

Preparazione

Preparate le uova sode, mettetele in acqua fredda e fatele bollire per 8 minuti. Freddatele sotto l'acqua e sgusciatele facendo attenzione a non danneggiarle.

Apritele in due longitudinalmente ed estraete con delicatezza il rosso, mettetelo in un recipiente insieme agli altri ingredienti: il carciofino, i capperi, il tonno sgocciolato dall'olio, le otto olive verdi e la maionese.

Con il frullatore ad immersione frullate tutti gli ingredienti fino a che non avrete raggiunto la consistenza di una spuma morbida. Inseritela in un sac a poche e, usando un beccuccio a stella, riempite le mezze uova che avrete ripulito con attenzione dagli eventuali residui del rosso sodo.

Guarnite le uova con mezza oliva verde, così come vedete in foto; in teoria nulla vieterebbe di usare in alternativa un cappero o una fogliolina di prezzemolo ma in questo caso l'oliva, oltre a guarnire, regala un sapore più interessante e per questo è inserita tra gli ingredienti della ricetta, preferendola ad altre guarnizioni.

Uova ripiene senza tonno: la variante pomodori secchi e alici.

Preparazione.

Se non amate il tonno, potete preparare una gustosa variante delle uova ripiene con pomodori secchi e alici: preparate le uova sode in acqua fredda per 8 minuti  e, dopo averle fatte freddare e averle delicatamente sgusciate, apritele in due nel senso della lunghezza e privarle del rosso, facendo attenzione a non rompere il guscio di albume delle uova sode che servirà poi come contenitore del ripieno. A  parte, in un recipiente, mischiare tutti gli ingredienti che comporranno il ripieno (quindi i pomodori sott'olio, le acciughe, i capperi e la maionese).

Una particolare attenzione va rivolta nella scelta degli ingredienti. Sono infatti da evitare sia i capperi sotto sale che i pomodori secchi sotto sale, questo perchè sono due alimenti con un eccessivo contenuto di sodio che, in aggiunta alle acciughe – naturalmente salate – rischiano di compromettere il gusto del ripieno accentuandone troppo la sapidità. Riducete in crema il ripieno servendovi dell'immancabile frullatore ad immersione ed aggiungendo maionese nel caso in cui il composto risultasse troppo duro

riempite quindi le uova usando sempre il sac a poche e il beccuccio a stella e guarnitele a piacere con un cappero (come ho scelto di fare io), un pezzetto di acciuga o una fogliolina di prezzemolo.

Un consiglio.

Nel caso non aveste il sac a poche potete tranquillamente riempire le uova aiutandovi con un cucchiaino, che poi utilizzerete per livellare bene il composto, ricreando così la forma originale del mezzo uovo sodo. Servite con salumi oppure accompagnate con il casatiello, tipica torta rustica napoletana (ma conosciuta e cucinata in tutta Italia) farcita con pecorino, pancetta e salame.

Uova ripiene col pesto vegetariane: un'idea per variare.

Se volete preparare delle uova ripiene senza tonno, vi consigliamo anche la variante vegetariana delle uova ripiene con il pesto, senza maionese, da preparare in cinque minuti e da servire nel menu di Pasqua. Alcuni, invece, preparano anche le uova ripiene con i ceci, un ingrediente molto apprezzato.